Parola d’ordine “sostenibilità”

calcoEcco alcuni modelli di calcolatrici attenti al rispetto dell’ambiente
I nuovi dettami della sostenibilità ambientale hanno ormai valenza in qualsiasi campo della quotidianità. Persino la matematica si è ormai dovuta adattare alle nuove esigenze e le più importanti aziende produttrici di calcolatrici hanno dovuto brevettare dei modelli funzionanti ad energia solare.
Ridotti al minimo i consumi, le calcolatrici possono anche fare a meno dell’alimentazione a batteria, per funzionare attraverso l’energia solare raccolta grazie a delle celle fotovoltaiche.
L’evoluzione delle calcolatrici ad energia solare
Sharp è stato il primo marchio a produrre nel 1976, una calcolatrice elettronica ad energia solare. Per tale peculiarità la EL-8026 fu soprannominata “Sunman” dagli stessi creatori. Le piccole celle fotovoltaiche di cui era dotata però non fornivano direttamente energia ai circuiti, ma ricaricavano le batterie necessarie alla sua alimentazione. Le celle erano inoltre poste sul retro della calcolatrice, motivo per il quale era necessario capovolgerla per poterla ricaricare.
Di li a poco sarebbero comparsi nuovi modelli di calcolatrici sharp, in cui le celle (di dimensioni ridotte rispetto al passato) erano poste sul fronte della calcolatrice per consentire la ricarica anche durante l’uso.
Alcuni modelli
Fra i modelli di calcolatrici ad energia solare oggi in commercio, Canon sin dal 2009 produce una linea molto attenta al rispetto dell’ambiente. Alimentate sia a batteria che ad energia solare, le calcolatrici Canon sono prodotte in materiali interamente riciclati; a partire dalla scocca, ricavata riciclando copiatrici usate. Il sistema di gestione ambientale ISO 14001 garantisce poi un sistema produttivo pienamente rispettoso dei più elevati standard di produzione ecologica. Il tutto per un prezzo abbastanza contenuto, compreso fra i 5 ed i 20 euro, a seconda delle prestazioni del calcolatore.
Fra le altre aziende, Casio propone dei modelli di calcolatrice  casio scientifica alimentata sia a batterie che attraverso delle celle. CASIO FX-992S possiede ad esempio 383 funzioni e 128 costanti scientifiche, numeri complessi, bidimensionale statistiche di base n, simboli di ingegneria e un display a 12 +2 caratteri. Sette le memorie disponibili.
Sharp invece propone la calcolatrice scientifica EL 510RNB. Fra le sue caratteristiche più importanti le 161 funzioni, il display ad una linea per 11 cifre, la funzione di calcolo frazionario e costanti/concatenati. Insomma un modello adatto a soddisfare tutte le necessità dell’utilizzo scolastico giornaliero.