Calcolatori meccanici ed elettronici

I calcoaltori oggi sono per lo più elettronici e svolgono in automatico varie funzioni matematiche e algebriche.
Ma un tempo esisteva il calcolatore meccanico ovvero un calcolatore che eseguiva vari calcoli atraerso dei dispositivi meccanici.

Con l’avvento dell’elettronica nasce anche il calcolatore elettromeccanico che contiene almeno un elemento elettonico.

Questo diversamente dal calcolatore elettronico automatizzato,  può essere non automatizzato, o automatizzato solo in parte ma anche del tutto completamente automatizzato.

Per scpiegare meglio cosa comprendono i calcolatori meccanici , tra questi c’è il compasso di proporzione, il regolo calcolatore, poi il planimetro meccanico, la calcolatrice meccanica e infine  il computer meccanico. Le prime tre tipologie fanno parte di quelli non automatizzati. Le ultime due invece dei calcolatori meccanici che sono  in parte automatizzati.
Poi si passa al calcolatore elettronico ovvero un calcolatore il quale fa calcoli matematici con dispositivi elettronici.

Le principali tipologie di tali calcolatori sono il planimetro elettronico,poi la calcolatrice elettronica e infine il computer elettronico.

Il calcolatore elettronico è sempre automatizzato. Due sono le tipologie base di dispositivi elettronici: la valvola termoionica e il transistor.
All’inizio era basato sulla valvola termoionica. Dopo fu inventato il transistor,  ma fu disponibile solo cinquant’anni dopo che si invnetò la valvola termoionica e da allora si utilizzò solo il transistor dato che questo  svolgeva la stessa funzione della valvola termoionica ma con un ingombro molto inferiore e questo portò a un grande passo avanti per lo sviluppo del calcolatore elettronico.

A parità di ingombro è quindi stato possibile creare dei calcolatori elettronici con capacità di calcolo che era estremamente più alta e con ingombri estremamente più contenuti.

Un passo avanti  è stato fatto poi con l’avvento della microelettronica, quando si è andati a inserire i transistor nei circuiti integrati miniaturizzati.

Oggi vengono realizzati moderni calcolatori elettronici che sono dotati di milioni di transistor e che danno un ingombro molto contenuto.